Tu sei un cartone animato!

– "Me lo scrivi il tuo nome sul libro?"

Lo splendore davanti a me avrà cinque anni ed io ho appena finito un incontro che lei ha seguito accanto alla sua giovane mamma.

– "E mezzo quasi sei" precisa lei, ricordandomi che i bambini sono persone serie per cui i dettegli sono importanti.

– "Certo che te lo metto il mio nome e tu me lo dici il tuo?".

– "Alessandra. Ma questo sei tu?"

Il libro che mi ha chiesto di firmare è un mio vecchio libro "Figli, fantasmi e formaggi" e mi pone la domanda indicando la copertina del libro con in bella evidenza un mia caricatura molto simile a un fumetto.

– "Si, sono io…perché?"

–  "…"  riflette come solo i bambini fanno ed ogni adulto che ama i bambini sa che sta per arrivare la meraviglia…"allora tu sei un cartone animato".

– "Tu dici?" rispondo io trattenendo la risata visto che lei è serissima e non voglio rovinare il momento "Non lo so se sono un cartone animato ma certo mi piacerebbe esserlo"

"Si, si. Sei un cartone animato. Per quello mamma rideva prima".

Così come è arrivata se ne va. E' impegnata a vivere e passa oltre mentre io vorrei stringerla e prometterle una vita meravigliosa e che mi batterò per questo…pur sapendo che purtroppo non ho questo potere.

Ed è così che, in una notte d'estate sarda piena di stelle e di profumo di macchia mediterranea, fui eletto, con infinita gioia, un cartone animato.