Un maestro follemente meraviglioso!

Il maestro elementare che ho davanti a me lo sta facendo sul serio: cerca di mordere in testa un suo bambino!

Prima ancora che io abbia una qualunque reazione emotiva a quanto sto osservando mi accorgo del fatto che il bambino ride di cuore, a lacrime. E mentre il maestro tenta inutilmente di addentare per bene la testa del suo alunno il bambino scappa, mi guarda e, tra una risata e l'altra sua e della classe, mi dice:

– "il maestro fa sempre così quando non sappiamo le tabelline!"

Quel maestro col suo gesto mi ha fatto capire il significato profondo di una meravigliosa frase di Bettelheim che diceva: "non credo si debba approvare tutto quello che un bambino fa, ma penso si debba sempre approvare il bambino".

Uscendo dalla classe faccio i complimenti al maestro. Gli dico che è meraviglioso e folle il suo modo di insegnare; gli dico che è stupendo come ogni gesto comunichi ai bambini il suo piacere di stare con loro, il suo desiderio della loro crescita. Gli dico che ogni bambino sa che in quella classe i brutti voti vanno ai compiti e non ai bambini.

Mi ringrazia emozionato e sorridendo mi dice che comunque, se lo avesse preso, non lo avrebbe morso… forse! Ridiamo insieme. E' un maestro a pochi mesi dalla pensione ma mi emoziona perché mi chiede un consiglio: ha ancora voglia di mettersi in discussione. Spero un giorno di essere come lui. Gli dico che non ho consigli da dargli ma che se dovessi scrivere una frase fuori dalla sua classe scriverei:

"In questa classe insegna un maestro che non dimentica mai che ogni bambino è ciò che noi adulti, genitori, insegnanti, educatori, siamo stati capaci di fare!"